Come proteggersi dalle truffe legate ai viaggi

Con il gran caldo che c’è non bastano più i telefilm esteri che possiamo guardare con una VPN gratis, c’è bisogno di qualcosa di più per distrarsi.

Pianificare un bel viaggio per le vacanze è un procedimento stressante, che porta via tempo ed energie, ma che può ripagare in maniera indimenticabile.

C’è un unico problema: i malintenzionati non vanno mai in ferie e la possibilità di venir truffati mentre si programma un viaggio è sempre dietro l’angolo.

Secondo delle ricerche americane nel periodo che va da gennaio a marzo 2021, oltre 26 milioni di dollari sono stati persi dai cittadini americani a causa di truffe riguardanti i viaggi (non che in Italia vada meglio, sia chiaro). Secondo tale ricerca la perdita media per persona è stata di circa 1000 dollari a testa, divisi tra alloggio e viaggio.

Scopriamo insieme qualche consiglio da seguire per evitare di cadere in una truffa mentre proviamo ad andare in ferie.

Partiamo con i consigli da seguire mentre stiamo pianificando il viaggio.

Fare attenzione alle email di phishing

Se abbiamo ricevuto un’email da siti come Booking.com o SkyScanner sospette, con file da scaricare o link per “risolvere problemi generici” potremmo essere di fronte a un problema.

Il phishing è una pratica illegale dove un malintenzionato, fingendosi un ente rispettabile e/o conosciuto, cerca di portare una vittima nella sua trappola per estorcere dati sensibili come numero di telefono o di carta di credito.

Queste email contengono spesso un sacco di dettagli verosimili riguardanti i nostri movimenti su tali siti e possono trarci in inganno; quando vediamo qualcosa del genere non clicchiamo sui link presenti nell’email, ma dirigiamoci sul sito cercandolo da Google e cerchiamo di risolvere il problema da lì.

Assicuriamoci di essere sul sito web corretto

Un’altra faccia del phishing è quella relativa ai siti web verosimili.

Se cercando su internet troviamo offerte molto vantaggiose, prima di acquistare immediatamente ciò che vediamo, controlliamo l’URL che troviamo scritto nella barra degli indirizzi.

Questo perché molti hacker cercano di ingannare le vittime creando siti estremamente somiglianti a piattaforme esistenti.

Se, ad esempio, stiamo cercando una casa su Airbnb assicuriamoci che l’URL sia qualcosa di legato a https://www.airbnb.com/. Indirizzi come airbnb-rooms-1987-special-price sono palesi segnali d’allarme che ci dovrebbero suggerire di chiudere il sito e cancellare la cronologia.

Risparmiare sul biglietto aereo usando le VPN gratis

Lo sapevi che gli algoritmi dei più famosi aggregatori di biglietti aerei impostano i prezzi anche in base alla località dalla quale si effettua la ricerca?

Più un paese è ricco e benestante, più i prezzi dei biglietti tendono a essere alti.

Anche la navigazione precedente alla ricerca è in grado di influire sul prezzo del biglietto di diverse decine di euro.

Che si fa in questi casi?

Si utilizza una VPN gratis per impostare la propria posizione in un paese meno benestante di quello in cui ci si trova per vedere, magicamente, il biglietto abbassarsi di prezzo. Per fare le cose per bene, consigliamo di effettuare l’acquisto mentre si sta utilizzando insieme sia la VPN Gratis che la modalità incognito del browser.

Passiamo ora ai consigli da seguire mentre si è in viaggio.

Navigare nelle Wi-Fi pubbliche sempre con una VPN

Il consiglio più banale e utile che si possa dare è quello di utilizzare una VPN gratis quando si è connessi ad una rete wireless pubblica.

In questo modo nasconderemo il nostro indirizzo IP e i nostri dati di navigazione agli occhi di eventuali malintenzionati. Attraverso un protocollo di comunicazione chiamato tunneling, una VPN gratis è in grado di nascondere l’indirizzo IP dal quale avviene la connessione a internet crittografando, nel frattempo, tutti i dati ricevuti e inviati. Questo fattore rende estremamente difficile il furto di dati da parte dei pirati informatici.

Fare attenzione alla propria carta di credito

Una delle truffe più pericolose in cui incappare se si va all’estero è la clonazione delle carte di credito. Quando ritiriamo soldi a un ATM facciamo sempre attenzione allo stato della macchina, assicuriamoci di essere da soli o facciamoci accompagnare da un conoscente fidato.

A prescindere da ciò abilitiamo tutte le autenticazioni a due fattori disponibili, in modo da rendere la carta di credito inutile senza un secondo dispositivo, compito perfetto per un eventuale secondo smartphone. Informiamoci sulla presenza di eventuali assicurazioni anti frode da attivare presso il gestore della nostra carta per un ulteriore livello di sicurezza. Infine, se effettuiamo acquisti online con la carta di credito mentre siamo in viaggio, assicuriamoci di farlo mentre siamo connessi con una VPN gratis.

More from Romeing Editorial Staff
Cinema all’aperto at Villa Medici – Paolo Virzì
After paying homage to Sophia Loren last year, this year’s edition of...
Read More
Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *