Casinò Terrestre AAMS a Roma: perché non è mai diventata realtà

casinò-terrestre-aams-a-roma-perchè-non-è-mai-diventata-realtà

Roma non è solo la capitale d’Italia, ma è il cuore, la culla della tradizionale e della bellezza del nostro Paese, così come viene riconosciuto a livello mondiale. È una città ricca, soprattutto dal punto di vista culinario e sociale; è caotica e offre tantissime possibilità di divertimento in ogni sua forma. Ciò che manca ancora però è un vero e proprio casinò: è strano infatti pensare che la città più conosciuta d’Italia sia sprovvista di una sala da gioco. E pensare che in passato non è mancata l’intenzione di lavorare proprio a questo tipo di attrazione. 

Era il 2008 quando l’ex sindaco di Roma Alemanno propose proprio l’apertura di un casinò nella capitale, al fine di offrire ulteriori proposte ai turisti e attirare così diverse tipologie di viaggiatori. Ma qualcosa è andato storto: vediamo che cosa!

Un casinò AAMS a Roma? Il secco no e il progetto svanito

Anche se, ad oggi, il gioco d’azzardo si è spostato fortemente sul web, grazie alla forte presenza dei casinò non AAMS per italiani e piattaforme con licenza italiana ADM, le sale da gioco terrestri restano sempre una certezza per visitatori e turisti. Una scelta che avrebbe infatti potuto dare un tocco in più alla bellezza e alla ricchezza di Roma.

A contrastare duramente l’idea di Alemanno fu Francesco Rutelli, ex sindaco della città, che Roma non aveva bisogno di un casinò con licenza AAMS sul territorio. Da quel momento si sono susseguite le risposte di altri esponenti politici, pensiamo per esempio a Goffredo Bettini del PD che usò il sarcasmo per sminuire l’idea dell’apertura di un casinò. Secondo lui infatti il gioco d’azzardo non poteva essere considerato più importante del Festival del Cinema, evento fondamentale.

Che tipo di impatto avrebbe potuto avere un casinò a Roma

L’idea di un casinò nella capitale, così come proposto da Alemanno, rappresentava il prolungamento di un progetto che era partito dall’imprenditoria laziale. L’idea infatti era quella di puntare su un tipo di attività che avrebbe avuto un riscontro anche in termini economici. 

Pensiamo infatti al giro di soldi che vanno girare strutture di gioco come il casinò di Venezia o il casinò di Sanremo, per esempio. Sono delle vere attrazioni che danno un sostegno alle risorse economiche delle città di riferimento. E visto che l’Italia si basa molto sul turismo, l’apertura di un casinò in una realtà come Roma, poteva essere una mossa strategica non indifferente. Nonostante gli aspetti vantaggiosi che sono stati considerati il progetto però non si è mai concretizzato.

Lazio tra le Regioni più attive nel gambling online regolamentato da ADM

Chiaramente però Roma non è rimasta a guardare in silenzio. Perché è vero che il capoluogo laziale non ha un casinò vero e proprio, ma ospita diverse sale da gioco, anche se è una delle realtà più attive proprio per quanto riguarda il gioco online! 

I report relativi al gioco digitale hanno mostrato che dopo Lombardia e Campania, la regione Lazio registra il maggior numero di scommesse online. In particolare durante gli ultimi 2 anni è aumentata l’abitudine di scommettere online sui casinò AAMS del 27%, superando nettamente l’abitudine di recarsi in un casinò terrestre per giocare.

Conclusione

Il forte trend del successo riscosso dal catalogo e dall’offerta di gioco d’azzardo online ha sicuramente contribuito a demotivare lo sviluppo del progetto di costruire un casinò a Roma. È inutile negarlo, con la tecnologia di internet è possibile trovare sui siti casino online ADM una vasta gamma di promozioni e soprattutto di giochi che attirano diverse tipologie di scommettitori. 

Visto il boom del digitale, la continua crescita di bonus e proposte virtuali per i giocatori e le rigide normative che servono per rendere trasparente il settore di gioco sembrano minime le chance di poter presto accogliere a Roma un casinò terrestre. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *