Michelangelo Pistoletto: INFINITY

Michelangelo Pistoletto INFINITY at Chiostro del Bramante

Sessant’anni di storia del grande maestro dell’Arte Povera in mostra al Chiostro del Bramante

INFINITY è il titolo della mostra dedicata a Michelangelo Pistoletto, a cura di Danilo Eccher, nelle sale del Chiostro del Bramante di Roma fino al prossimo 15 ottobre. Un racconto lungo sessant’anni, che intende esplorare l’eterogeneo percorso di ricerca di uno dei maggiori artisti italiani del XX secolo e oltre, che a buon diritto ha detto di se stesso “nella diversità io mi sono moltiplicato“. Pistoletto ha infatti saputo rigenerarsi in modo fluido e continuativo, approcciando con sguardo nuovo i tempi che cambiano e dedicando nuove forme a questo passaggio.

Un’artista che quest’anno compirà 90 anni, che si studia sui manuali di storia dell’arte e che ancora si mette in gioco, mutando e moltiplicandosi in una miriade di riflessi, come accade nei suoi famosi Quadri Specchianti, lastre di acciaio inox lucidato a specchio sulla quale è applicata un’immagine, dipinta su carta velina, ottenuta ricalcando una fotografia ingrandita a dimensioni reali. Lo spettatore è invitato a fondersi e interagire con l’immagine riflessa: inizia da lontano la volontà dell’artista di porsi in dialettica asccrescitiva con ciò che è “altro” da noi.

Michelangelo Pistoletto: INFINITY

Cinquanta le opere in mostra, oltre a quattro grandi installazioni site-specific. Le opere all’interno del percorso espositivo si susseguono come istantanee di un album dedicato al suo intero percorso artistico; nessun decennio è stato saltato. Gli anni Sessanta con i Quadri specchianti, Metrocubo di Infinito,Venere degli Stracci, Orchestra di stracci Labirinto, gli anni Settanta con L’Etrusco e la serie delle Porte Segno Arte insieme ad Autoritratto di Stelle. Gli anni Novanta con i Libri, il Duemila con i nuovi Quadri specchianti oltre ai progetti di Love DifferenceMar Mediterraneo, Neon e Terzo Paradiso.

Michelangelo Pistoletto: INFINITY
Michelangelo Pistoletto: INFINITY

Il pezzo più iconico in mostra è senza dubbio la famosa Venere degli stracci, emblema dell’Arte Povera, realizzata nel 1967 utilizzando una copia in cemento della Venere con pomo dello scultore neoclassico Bertel Thorvaldsen. La dea della bellezza mostra la schiena allo spettatore, intenta ad osservare un cumulo di stracci a forma di igloo che crea uno stridente contrasto tra quello che è il canone classico della bellezza e il magma scomposto e caotico del disordine, chiara critica verso il consumismo di massa. Il troppo che stroppia, rischiando di crollare addosso a ciò che è puro, eletto, soffocandone l’anima aulica e nutriente.

Michelangelo Pistoletto: INFINITY
Michelangelo Pistoletto, Venere degli stracci, 1967

I lavori più recenti mostrano un’attenzione particolare a ciò che unisce nella diversità. Mar Mediterraneo è un enorme tavolo specchiato sagomato, intorno al quale sono disposte tante sedie quanti sono i paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo, ognuna colorata in modo diverso o con foggie che rimandano alla zona di origine. Sulla parete alle spalle del tavolo spicca poi Love Difference, esortazione a cercare legami più che a disunirsi, ad amare ciò che ci differenzia considerandolo come possibile spunto di crescita e conoscenza.

Il simbolo dell’infinito torna più volte all’interno del percorso espositivo, in particolare nella grande e colorata installazione creata nel cortile rinascimentale del museo; una spirale a otto, una spinta cinetica che torna sui suoi stessi passi, compiendo un giro che abbraccia l’universo in toto ma che si può declinare semplicemente nei tre pronomi cari all’artista: “Io, Tu, Noi”.

Michelangelo Pistoletto: INFINITY

Fino al 15 ottobre 2023

Chiostro del Bramante
Via Arco della Pace, 5 (Centro Storico)

Orari di apertura

Lunedì – Venerdì 10.00 – 20.00
Sabato – Domenica 10.00 – 21.00

Biglietti

Dal lunedì al Venerdì = € 15
Sabato e Domenica = € 18
Bambini 5-10 anni =  € 10

Contatti

+ 39 06 68 80 90 35
chiostrodelbramante.it

Sign up to our newsletter for the latest news, events, and insights from Rome

By subscribing you agree with our privacy policy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *