Mirabelle: uno scrigno gourmet “made in Italy” sospeso su Roma

Ristorante e Cocktal Bar panoramico Mirabelle Roma

L’esclusivo roof garden dell’Hotel Splendide Royal 

Dal Sunset happy hour alla cena, il menu di questa romantica location a due passi da via Veneto è interamente caratterizzato da prodotti italiani. Le creazioni dell’Executive Chef Stefano Marzetti, la cantina con oltre 900 etichette, l’attenzione ai dettagli fanno di questo roof garden con vista a 360 gradi su Roma, la cornice perfetta per un’esperienza che soddisfa occhi e palato.

 

Quando il sole sprofonda nei calici e il tramonto si scioglie tra le vestigia di una Roma bellissima, i tavoli del Mirabelle, sospesi sul cuore verde della città eterna, si animano di un romanticismo magico. Sulla terrazza gourmet, al settimo piano dell’Hotel Splendide Royal – un antico monastero trasformato nel 2001 in hotel di lusso dalla Roberto Naldi Collection – la vista spettacolare su Roma oscilla tra Villa Medici a Trinità dei Monti, per intrufolarsi fino alla Basilica di San Pietro e al Gianicolo, fino a inerpicarsi sui castelli, mentre il palato esulta, stuzzicato dalle fantasie dell’Executive Chef Stefano Marzetti e dal suo team.

Siete alla ricerca di esclusivo cantuccio all’aperto, in cui gustare un aperitivo, una cena, chiacchierando, magari senza fretta, lontani dal trambusto della città? Eccoci al roof garden del Mirabelle, dove bello fa rima anche con “gusto” e dove il canto delle cicale funge da spartito alla serata, una gradevole sorpresa, tra sfiziosità a base di pesce e di carne, ma soprattutto di prodotti a chilometro zero e di prelibatezze rigorosamente made in Italy.

 

Il Sunset happy hour à la carte

Ristorante e Cocktal Bar Mirabelle Roma

Fiore all’occhiello di questo elegante rooftop che si innalza da una cintura di pini e cipressi, facendo capolino su Villa Borghese, è il Sunset happy hour, un’esperienza da gustare tutte le sere a partire dalle 17.30 e fino alle 21.

Ad accogliervi è un drink à la carte, che include un assortimento di dry snack e tre stuzzichini della casa. È possibile integrare la scelta con tre sfiziosità dello chef (10€), con cinque fantasie dello chef (20€) o con una selezione di tre ostriche e caviale (35€).

Quenelle di bufala con pomodorini arrostiti, pesto e croccantella, tartare di manzo, polpo e patate, una variazione di cous cous spigola, zenzero e gelatina di limone, cubo di tonno con yogurt e fragoline di bosco alcune tra le fantasie da assaggiare in questa spettacolare cornice dove la qualità è di casa. Parola d’ordine al Mirabelle, “made in Italy”.

“L’intero nostro menu – spiega il direttore del Mirabelle, Luca Costanzi – è interamente caratterizzato da prodotti italiani. In questo modo abbiamo voluto aiutare i fornitori storici incentivando il made in Italy, in un momento particolarmente difficile”.

Tra una specialità e l’altra vi suggeriamo di lasciare temporaneamente la vostra postazione in terrazza (ma occhio a non perdervi il tramonto) per fare un salto, all’interno del Mirabelle, in due sale molto speciali.

 

900 etichette nel “tempio del vino”

Mirabelle apertivo con vista su roma

Ad accogliere gli amanti delle bollicine è un autentico “tempio del vino”. La Cave Priveé è un’elegante saletta votata a Bacco, che, oltre ad accogliere degustazioni, può trasformarsi in un’accogliente spazio privato, destinato a incontri di lavoro o a ricorrenze speciali.

Sono 900 le etichette custodite in questo intimo caveau realizzato su misura, in cui spicca un bel tavolo artigianale, per accogliere i grandi di Borgogna, i Baroli, i Barbareschi, gli storici Marsala, ma anche i vini poco conosciuti, vere chicche offerte da piccole aziende da scoprire e assaggiare, apprezzando i consigli di Fabrizio Colaianni, Head Sommelier e responsabile di questa sala.

A fianco, per i più riservati, desiderosi di organizzare una cena esclusiva, un incontro aziendale, un matrimonio o una festa per pochi intimi, il Mirabelle mette a disposizione il Privée: uno spazio in grado di accogliere fino a 38 persone, dove vi sembrerà di avere Roma in tasca, sospesa in un silenzio surreale, con i suoi tetti, le cupole, i campanili.

La vetrata mobile, che corre lungo le sale interne, consente di avere libero accesso alla terrazza, assicurando, anche se siete seduti all’interno, uno sguardo a 360 gradi sul suggestivo skyline cittadino.

Sui tavoli, la grazia delle orchidee cede alle tinte tenui degli arredi in stile classico, affatto pomposi, al tovagliato bianco che conferisce luce all’ambiente.

 

Il giovedi aperitivo a tema con il produttore

Tellenae

C’è una novità importante che, a partire dal 23 luglio e per tutti i giovedi, attende gli ospiti del Mirabelle. L’iniziativa prevede dalle ore 18.30 alle 21 un aperitivo sempre diverso in compagnia dei produttori vinicoli del Lazio, secondo la formula calice di vino + sei sfiziosità dello chef (€25). Durante ogni serata gli ospiti potranno così confrontarsi direttamente con i produttori svelando ogni dubbio e curiosità sulle etichette del territorio.

A debuttare giovedì 23 luglio ci sarà l’azienda Tellenae con Giuliano Manfredi Stramacci, ingegnere e giovane agricoltore, che guiderà il pubblico del Mirabelle alla scoperta del basso Lazio, un territorio caratterizzato dai Castelli Romani e dai vulcani spenti, inserito nella fascinosa area del Parco Archeologico dell’Appia Antica. Giovedì 30 luglio, per il secondo appuntamento, il viaggio tra i vitigni laziali si sposta a 56 km a Sud da Roma, precisamente a Cori (LT), alle pendici dei Monti Lepini, per incontrare la solida e affermata azienda di Marco Carpineti. Chiusura di questo primo ciclo di aperitivi giovedì 6 agosto, in attesa di riprendere il secondo giovedì di settembre.

 

Musica su Roma

Musica di classe per piano e voce. C’è anche questo omaggio per gli ospiti del Mirabelle, dove, ad accompagnare l’aperitivo in terrazza, sono le note di Francesco Illiano, attraverso un repertorio che ripercorre l’ultimo secolo di musica italiana e internazionale.

 

Una cena con vista sulla città eterna

Ristorante e Cocktal Bar Mirabelle Roma

Per chi, dopo l’aperitivo, volesse continuare a indugiare, insieme agli ultimi stralci di sole, sulla terrazza del Mirabelle, la passione creativa dello chef Stefano Marzetti si fa spazio nel menu à la carte (personalizzabile) della cena.

Lui, romano, sfodera nel piatto tutta la bravura e l’entusiamo ereditato dalla madre, proprietaria di una tipica trattoria romana, ma soprattutto la passione per la cucina che privilegia i prodotti a chilometro zero e che trae ispirazione da ricordi, colori, unicamente per “suscitare emozioni”. Il menu fisso che chef Marzetti propone al Mirabelle (120 euro a persona ad eccezione delle bevande) include tre portate e un dessert.

La selezione degli antipasti è molto varia, e va da una selezione di ostriche a una sinfonia di pesci crudi e crostacei con granella di cous cous speziato fino ai gamberi rossi croccanti ai cereali con agretti e sorbetto al “Bellini”.

Dalla bellezza del panorama alla bontà nel piatto il passo è breve. E allora provate a decidere (scelta difficile) tra una zuppetta di cipolla fondente gratinata ai due formaggi, un piatto di spaghetti alla chitarra con pesto trapanese, alici e mollica di pane, fusilloni alla carbonara con asparagi e tartufo nero, e, se amate giocare con i sapori, cappellotti di grano arso al cacio e pere con blend di pepe e noci di Romagna.

Se ancora non siete sazi, potete completare la cena con un trancio di tonno rosso, con spinaci baby, mandorle tostate, fragoline e yogurt speziato, o con un assaggio di agnello Laziale IGP, con bietoline rosse, formaggio di capra e purea di fagioli zolfini di Pratomagno.

Un crumble di carrube con albicocche caramellate e gelato al pistacchio di Bronte, una croccantella di sfoglia o un “Settimo cielo”, cioccolato con cuore di nocciola e pepite d’oro, è quello che serve per concludere la serata in dolcezza. Il nome non mente.

 

Aperitivo con la principessa

Siete curiosi di conoscere qualche aneddoto sul Mirabelle e sui proprietari degli antichi possedimenti sui quali sorge l’Hotel Splendide Royal? Una chiacchierata, su appuntamento, con la principessa Ludovisi potrà togliervi ogni dubbio.

 

Una nuova emozione sopra la testa del Mirabelle (coming soon)

Presto, all’ottavo piano, proprio sopra il Mirabelle, una nuova terrazza regalerà agli amanti dell’aperitivo con vista un nuovo esclusivo cocktail lounge.

“Vista da infarto” preannunciano. Nella cornice a cinque stelle lusso dello Hotel Splendide Royal continueremo, insomma a vederne (e a gustarne delle belle).

Il tutto con il riflesso di Roma negli occhi, sul piatto, in un calice di vino che brinda alla città che, soprattutto quando il sole si defila e le luci del Mirabelle si accendono, come in una romantica veduta di Pietro Bellotti o in un trasognato scorcio di Ippolito Caffi, diventa fantastica. Il dress code consigliato, casual-elegante, è anche per lei.

Centra mappa
Ottieni i Percorsi

Indirizzo

Hotel Splendide Royal: Via di Porta Pinciana, 14

Orari di apertura

Da martedì a domenica

Aperitivo dalle 17:30

Cena dalle 20:00

È gradita la prenotazione

Contatti

+39 06.42168838 – 06.42168837

mirabelle.it

mirabellerestaurant

Mirabelle Splendide Restaurant
Altri articoli di Samantha De Martin

Villa Farnesina, un gioiello del Rinascimento nel cuore di Roma

Una breve guida ai capolavori da vedere a Villa Farnesina con i...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *