L’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

L'accademia-nazionale-santa-cecilia2

La storia della musica in una sola istituzione

Santa Cecilia è la patrona della musica, degli strumentisti e dei cantanti. A chi se non a lei poteva essere dedicata un’Accademia votata alla celebrazione e alla diffusione di questa nobile arte? Basti pensare all’antichissima istituzione, celebre in tutto il mondo, dell’Accademia di Santa Cecilia a Roma. Un’organizzazione maestosa e raffinata, che dalla sua nascita, voluta nel XVI secolo per scopi artistici ed assistenziali, è divenuta, a distanza di ben 5 secoli, simbolo ed espressione per antonomasia, in Italia e non solo, del pentagramma, dell’accordo musicale e della voce di tanti gloriosi interpreti e musicisti.

Il Coro

L'Accademia Nazionale di Santa Cecilia

E’ stata la voce, anzi, la forza delle voci a gettare le fondamenta dell’Accademia, i cui primi mattoni sono stati posti da un gruppo di cantori che si è riunito in un coro, dando di fatto il via all’esistenza dell’accademia che ancora oggi conosciamo ed apprezziamo. Il coro, guidato da Piero Monti, è tuttora un pilastro dell’istituzione di Santa Cecilia; oltre a questo, l’Accademia vanta anche la presenza di ben 4 cori di voci bianche, retaggio antico di una tradizione remota ma ancora viva.

L’Orchestra

L'accademia nazionale di santa ceciclia concerti di primavera

L’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, fondata nel 1908, è stata diretta da nomi prestigiosi del panorama musicale mondiale, personalità del calibro di Mahler, Debussy e Stravinskij, solo per citarne alcuni. Dal 2006 l’Accademia vanta il primato in Italia per quanto riguarda la creazione di un’orchestra giovanile, la cosiddetta Juniorchestra, divisa per fasce di età (dai 4 ai 23 anni). L’educazione musicale viene vista quindi come parte integrante della formazione dell’individuo, che viene chiamato, volendo, ad approcciarvisi in età ancora infantile.

Negli ultimi 15 anni l’Accademia ha vissuto una rinascita sostanziale grazie alla nomina a Direttore musicale di Sir Antonio Pappano, il direttore d’orchestra che ha portato il coro e l’orchestra di Santa Cecilia a dei livelli altissimi, promuovendo colalborazioni e riuscendo anche a raggiungere un pubblico molto più vasto, spesso anche molto più giovane, anagraficamente parlando, rispetto alla media precedente. Tanti i riconoscimenti ottenuti grazie alla sua guida, affiancati da una intensa attività discografica che ha reso ancora più facile la diffusione dell’arte prodotta in questa sede.

L'Accademia Nazionale di Santa Cecilia

I corsi

Non solo esecuzione, ma anche, e soprattutto studio, della tecnica, e dello spartito. L’Accademia è un’ente di alta formazione musicale, che offre corsi liberi, annuali, rivolti a musicisti diplomati e corsi di perfezionamento musicale: dal violino al canto barocco, passando per la musica da camera, l’offerta è davvero vasta per gli amanti delle sette note. Santa Cecilia vanta anche una Bibliomediateca dove si possono consultare vaste raccolte di testi e documenti e un Museo degli strumenti musicali, fondato alla fine dell’Ottocento, che contiene un corpus di 140 strumenti.

I concerti

L'Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Il programma dei concerti del’Accademia di Santa Cecilia è davvero fitto, e copre una grande varietà di stili ed epoche, con virate sul contemporaneo indubbiamente di richiamo per un pubblico più eteorgeneo. Consulta il programma della stagione sinfonica e da camera sul sito ufficiale, e scegli la proposta musicale che più ti richiama, per trascorrere una serata in un vero e proprio tempio della storia della musica.

CLICCA QUI PER ACQUISTARE I BIGLIETTI


I CONCERTI DI MAGGIO

Giovedì 5 maggio ore 19.30, venerdì 6 maggio ore 20.30, sabato 7 maggio ore 18

Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Tugan Sokhiev direttore

Rachmaninoff Cantata “Primavera” op. 20
Borodin Danze polovesiane
Čajkovskij Sinfonia n. 5

Torna nella stagione di concerti dell’Accademia di Santa Cecilia il direttore russo Tugan Sokhiev (giovedì 5 maggio ore 19.30, repliche venerdì 6 maggio ore 20.30 e sabato 7 maggio ore 18, Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone-Sala Santa Cecilia) per un programma che impagina musiche di Rachmaninoff, Borodin e Čajkovskij.


Giovedì 12 maggio ore 19.30, venerdì 13 maggio ore 20.30, sabato 14 maggio ore 18

Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Schola Gregoriana del Pontificio Istituto di Musica Sacra
Manfred Honeck direttore

Beethoven Sinfonia n. 1
Un Requiem: l’idea della morte nella musica di Mozart

Giovedì 12 maggio ore 19.30 (repliche venerdì 13 maggio ore 20.30 e sabato 14 maggio ore 18, Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone-Sala Santa Cecilia) l’Orchestra e il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia accoglieranno sul podio il direttore austriaco Manfred Honeck, Direttore principale della Pittsburgh Symphony Orchestra e ospite abituale di Santa Cecilia dal 2013, per un progetto da lui stesso ideato che attraverso canti gregoriani, il Requiem e altri brani di mozartiani nonché alcune letture, intende tracciare un percorso dedicato al concetto della morte e della finitezza nella musica del compositore salisburghese.


Venerdì 20 maggio ore 20.30, sabato 21 maggio ore 18, domenica 22 maggio ore 18

Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Gil Shaham direzione e violino

Kreisler Preludio e Allegro nello stile di Pugnani
Pärt Fratres
Chevalier de Saint- Georges Concerto per violino e orchestra op. 8 n. 9 prima esecuzione italiana
Vivaldi Le quattro stagioni

Venerdì 20 maggio ore 20.30 (repliche sabato 21 maggio ore 18 e domenica 22 maggio ore 18, Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone-Sala Santa Cecilia) fa il suo ritorno a Santa Cecilia il celebre violinista americano Gil Shaham, considerato tra i più grandi violinisti dei nostri tempi.


Giovedì 26 maggio ore 19.30, venerdì 27 maggio ore 20.30, sabato 28 maggio ore 18

Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Jaap van Zweden direttore

Beethoven Sinfonia n. 5
Šostakovič Sinfonia n. 5

Giovedì 26 maggio ore 19.30 (repliche venerdì 27 maggio ore 20.30 e sabato 28 maggio ore 18, Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone-Sala Santa Cecilia) debutterà sul podio dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia il direttore olandese Jaap van Zweden, Direttore Musicale della New York Philharmonic, ospite abituale delle migliori orchestre del mondo come i Berliner Philharmoniker, i Wiener Philharmoniker e la London Symphony Orchestra e nominato nel 2012 “Direttore dell’anno” da Musical America.

CLICCA QUI PER ACQUISTARE I BIGLIETTI


Indirizzo: Auditorium Parco della Musica – Viale Pietro de Coubertin, 30

 santacecilia.it

accademiadisantacecilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.